L’artista presenterà le “Tele Sociali”, l’output realizzato con i partecipanti degli appuntamenti al Mart: partendo da un modulo triangolare, Morandini ha invitato i suoi collaboratori estemporanei a costruire una composizione astratta che si è sviluppata in modo imprevedibile, rendendo ogni partecipante protagonista di un processo creativo partecipato, in una dimensione sociale.

connessi e soli

“Accade che in uno stesso spazio possano convivere tracce di vite diverse, ideologie contrastanti, pensieri incompatibili. Il lavoro è semplicemente un invito alla possibilità.” ha detto l’artista.

ossessivo

Le tracce sono realizzate su tele di circa 2m per 2m.

La prime tele sociali nascono nel 2005.

Sono organizzati dei party privati in cui le persone (coautori della tela sociale) sono coinvolte a condividere spazi e idee.

Nel 2009 in un percorso itinerante le persone sono invitate a partecipare all’interno di un furgone.