Sottrazione

«Datemi un punto di appoggio e vi solleverò il mondo».

Questo punto d’appoggio è la croce. Non ce ne possono esser altri. Bisogna che esso si trovi all’intersezione del mondo e di ciò che non è il mondo. La croce è questa intersezione. (Simone Weil, attivista, filosofa e mistica francese)

La croce, attraverso il suo viaggio di conquista della vetta quale significato simbolico dell’umana necessità di trovare l’ancestrale collegamento con la propria natura divina, si trasforma in un’immagine inconsueta che racchiude nella sua essenzialità la sensazione di non essere, oggi, in grado di trovare tale connessione tra terra e cielo, da quando il tempo contemplativo ha ceduto il passo al tempo dell’efficienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *